Contenimento contagio Covid19 - Ministero della Salute
Contenimento contagio Covid19 - Ministero della Salute
La pietra Pendula e i Massi Avelli di Torno

La pietra Pendula e i Massi Avelli di Torno

Le frazioni di Montepiatto e Piazzaga sono località montane del comune di Torno, si possono raggiungere percorrendo due strade mulattiere. I due sentieri iniziano entrambi da Largo degli Alpini, nella parte alta di Torno. Il primo sentiero a sinistra è percorribile anche con l'automobile, se si dispone dell'autorizzazione e di un auto fuoristrada. Il secondo sentiero a destra è transitabile solo a piedi, lungo il percorso si gode di una magnifica vista sul lago di Como e sulle montagne circostanti. In meno di un ora si raggiunge Montepiatto, proseguendo verso nord si raggiungono Piazzaga, Molina e Faggeto Lario. Il sentiero verso sud porta ai monti di Blevio e Brunate, salendo sul monte Croce d'Ardona si incrociano altri sentieri del Triangolo Lariano.

Nel punto più alto di Montepiatto a circa 650 m. sorge la chiesa di Santa Elisabetta, costruita nel XVI secolo dalle suore del Sacro Cuore di Varese. A pochi passi dalla chiesa troviamo la famosa Pietra Pendula, si tratta di un masso ghiandone, trascinato dai ghiacci in era Quaternaria, oltre due milioni di anni fa. Il masso è poggiato su uno stretto basamento di roccia calcarea, molto probabilmente assottigliato e lavorato dall'uomo per accentuare la forma di fungo. Con una delibera di Regione Lombardia del 1984, la Pietra Pendula è stata dichiarata Monumento Naturale.

Nei boschi di Piazzaga inizia un percorso archeologico, con precise segnalazioni per trovare i massi avelli presenti nella zona. I massi avelli sono misteriose tombe a forma di vasca scavate nella pietra e orientate in direzione est - ovest. Molto probabilmente queste sepolture erano destinate a uomini importanti, il mancato ritrovamento del corredo funebre rende difficile una loro datazione. Alcuni archeologi li attribuiscono all'epoca romana, altri li datano tra il V e il VI secolo D.C., durante l'occupazione dei Longobardi sul territorio Lariano. Un ringraziamento particolare alle Associazioni di Torno, per la manutenzione e la fruibilità di questi luoghi.

Faggeto Lario

Faggeto Lario

Faggeto del Lario è un ottimo punto di partenza per escursioni e suggestive passeggiate sui monti Bolettone, Pizzo dell'Asino e Palanzone. Segnaliamo in prossimità della cima del monte Palanzone la Grotta di Gugliemo.

Faggeto Lario

Cucina Lariana

Cucina tipica del lago di Como

Gli agoni essiccati, detti in dialetto misultitt o missultin, erano un tempo una preziosa risorsa alimentare per gli abitanti del lago di Como, il particolare procedimento di lavorazione ne permetteva la conservazione per oltre un anno.

Cucina Lariana

Blevio

Blevio

Il comune di Blevio è composto da sette frazioni, distribuite dalle pendici del monte Boletto fino alle rive del lago di Como. Da secoli è un luogo di soggiorno e villeggiatura, come testimoniano le splendide ville presenti sul territorio.

Blevio