Contenimento contagio Covid19 - Ministero della Salute
Contenimento contagio Covid19 - Ministero della Salute
Villa d'Este - Cernobbio

Villa d'Este a Cernobbio

Villa d'Este, immersa in un parco vastissimo e trasformata nel 1873 in uno dei più sontuosi alberghi non solo del lago di Como, ma di tutta Europa. L'ingresso e riservato ai clienti, ma se si pranza allo Sporting Grill, una dependance dell'albergo, si può vedere dall'esterno la splendida architettura della costruzione.

Si vive un ampio spazio a verde, allestito negli ultimi decenni del Settecento, quasi ignorando la presenza del lago di Como, come fosse, invece, una porzione di giardini prealpini. Entrando per questa via si perviene a materializzare la civiltà neoclassica, della quale Ugo Foscolo, nelle Odi e nelle Grazie era nitido e persuasivo.

Un culto, un gusto perfettamente intonati con il gusto dei nobili comaschi e milanesi. Pur nel riparato golfo di Balbianello, sul cui dosso il cardinale Gallio aveva fatto erigere un'altra splendida dimora la Villa del Balbianello.

La particolarissima veduta di una delle conche che costituiscono la doppia catena d'acqua condotta nei giardini di villa d'Este vuol segnalare la porzione ultima del viale a cipressi, inquadrato dallo scenografico ninfeo seicentesco a mosaico di ciottoli policromi, in fondo al quale, come sito riservato per l'evasione nel mondo della cultura mitologica, s'impianta il tempietto di Ercole e Licia.

Villa d'Este fu costruita nel 1568 dal cardinale Tolomeo Gallio ed ebbe diversi proprietari. Nel 1814 fu acquistata dalla capricciosa Carolina di Brunswick, principessa del Galles, e nel 1868 accolse l'imperatrice di Russia Maria Fedorovna, che vi rimase per due anni, tanto le fu caro il clima mite e rilassante del lago di Como.

Moltrasio

Moltrasio

Moltrasio sorge sulla riva occidentale del lago di Como, ha origini molto antiche, sono stati ritrovati manufatti in rame del 2000 a.c., altri ritrovamenti testimoniano la presenza sul territorio prima dei Galli 200 a.c. e in seguito dei Romani.

Moltrasio

Cucina Lariana

Cucina tipica del lago di Como

Gli agoni essiccati, detti in dialetto misultitt o missultin, erano un tempo una preziosa risorsa alimentare per gli abitanti del lago di Como, il particolare procedimento di lavorazione ne permetteva la conservazione per oltre un anno.

Cucina Lariana

Como

Como

Como, il paese che da il nome a tutto il lago, arrivando in treno alla stazione Como Lago, si possono ammirare tutte le meraviglie della città girando comodamente a piedi. Si consiglia una visita a Brunate e al Tempio Voltiano.

Como