Musso - Lago di Como

Musso sul lago di Como

Sulla sponda occidentale del lago di Como incontriamo il paese di Musso, le antiche case del borgo sorgono su un piccolo e caratteristico golfo, alle spalle dell’abitato incombe un’enorme sperone roccioso chiamato il Sasso di Musso. Il comune di Musso si estende dalla riva del lago di Como fino alle frazioni sulle pendici del monte Bregagno, il paese deve la sua origine alle antiche cave di marmo bianco che già in epoca romana erano lavorate e sfruttate, il Duomo di Como e le colonne di San Lorenzo a Milano furono costruite con questo pregiato materiale. Musso è un paese ricco di storia, nel XIII secolo il territorio fu feudo della famiglia Malacrida alleati al ducato di Milano, nel 1522 Gian Giacomo Medici detto il Medeghino espugnò il castello e ampliò le fortificazioni, in poco tempo conquistò tutte le terre intorno al lago di Como e parte della Brianza, fu sconfitto dieci anni più tardi dagli Sforza alleati con i Grigioni svizzeri.

Nel centro storico di Musso troviamo la chiesa di San Biagio, anticamente intitolata ai Santi Nazaro e Celso, eretta a parrocchiale nel 1387, all’interno oltre a pregevoli quadri e affreschi sono conservate gli stemmi e le tombe della famiglia Malacrida. Poco distante dal Sasso di Musso in una stupenda posizione panoramica sorge la chiesa di Sant’Eufemia che fu costruita sopra un antico tempio pagano e inclusa nelle mura del castello, risparmiata dalla distruzione durante l’assedio del 1532 fu rimaneggiata nel 1662. Sui pendii sottostanti la chiesa di Sant’Eufemia nel 1858 il nobile Giuseppe Manzi realizzò il famoso Giardino del Merlo, per alcuni anni meta di turisti e viaggiatori, ricco di piante esotiche, gallerie, fontane e ponti sospesi, oggi sono ancora visibili alcune strutture di quello che fu un parco divertimenti naturale.

Dongo

Dongo

Fra i palazzi spicca il neoclassico Manzi oggi municipio e sede del Museo della Resistenza, palazzo realizzato da Pietro Gilardoni, allievo del Pollak, il cui interno è sfarzosamente decorato con affreschi della scuola dell'Appiani.

Dongo

Cucina Lariana

Cucina tipica del lago di Como

Gli agoni essiccati, detti in dialetto misultitt o missultin, erano un tempo una preziosa risorsa alimentare per gli abitanti del lago di Como; il particolare procedimento di lavorazione ne permetteva la conservazione per oltre un anno.

Cucina Lariana

Menaggio

Menaggio

Il clima particolarmente mite di Menaggio, ventilato dalla Breva e dal Tivano, e l'ottima posizione al sole consentono la vita a una flora sorprendente ed esotica, sul lungolago creato all'inizio del secolo o nei parchi delle numerose ville.

Menaggio