Torno - Lago di Como

Torno sul lago di Como

Il paese di Torno è adagiato su un'altura dove domina il primo bacino del lago di Como, di fronte sulla riva opposta troviamo Moltrasio e alle spalle il Monte Boletto (1236 m.). Il Comune è composto dalle frazioni di Rasina, Perlasca, Montepiatto e Piazzaga. Nella zona sono state trovate tracce d'insediamenti pre-romani, come testimoniano i massi avelli (pietre scavate per utilizzi di sepoltura) rinvenuti nei boschi vicino a Piazzaga.

Nel Medioevo, Torno raggiunse il massimo dello splendore grazie all'attività tessile, la lavorazione della lana e in seguito degli arazzi era tanto florida da metterlo in contrapposizione con la vicina Como. Nel 1522 dopo un lungo assedio Como riuscì a distruggere le fortificazioni e mise a ferro e fuoco il piccolo borgo. Prima dell'inevitabile declino dovuto a questi eventi drammatici a Torno furono erette due chiese, quella di Santa Tecla in riva al lago e quella di San Giovanni nel centro del paese, sono ancora oggi tra i più bei monumenti cristiani del lago di Como.

Grazie alla splendida posizione Torno è sempre stata meta di turismo e soggiorno, famose le sue ville: Villa Pliniana eretta nel XVI secolo, Villa Taverna con il suo magnifico giardino, Villa Mia di proprietà dei reali dell'Arabia Saudita; dimore che nei secoli hanno ospitato personaggi illustri di tutto il mondo. Lo scrittore e poeta Herman Hesse navigando vicino alle coste del paese rimase tanto affascinato che scrisse una splendida pagina su Torno, inserita nel libro l'Azzura lontanza. Da segnalare il sentiero che da Torno porta alla frazione di Montepiatto, in quarantacinque minuti di cammino si raggiunge l'abitato e la chiesa di Santa Elisabetta, nei boschi a poca distanza si trova la Pietra Pendula una vera rarità geologica.

Faggeto Lario

Faggeto Lario

Faggeto del Lario è un ottimo punto di partenza per escursioni e suggestive passeggiate sui monti Bolettone, Pizzo dell'Asino e Palanzone, da visitare in prossimità della cima del monte Palanzone la Grotta di Gugliemo.

Faggeto Lario

Cucina Lariana

Cucina tipica del lago di Como

Gli agoni essiccati, detti in dialetto misultitt o missultin, erano un tempo una preziosa risorsa alimentare per gli abitanti del lago di Como; il particolare procedimento di lavorazione ne permetteva la conservazione per oltre un anno.

Cucina Lariana

Como

Como

Como, la città che da il nome a tutto il lago, arrivando in treno alla stazione Como Lago, si possono ammirare tutte le meraviglie della città girando comodamente a piedi. Si consiglia un visita a Brunate e al Tempio Voltiano.

Como